Eunomia Utp srl è un’impresa registrata il 20 Maggio del 2020. Marco Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lerner sono tre ex commissari di Banca Carige. Subito dopo aver lasciato l’istituto di credito ligure hanno deciso di creare insieme una nuova società che si occupa di crediti deteriorati.

La firma per la convalida della società è avvenuta presso il notaio Filippo Zabban, lo stesso che si era occupato di validare l’assemblea dei soci di Banca Carige che si era tenuta nel settembre 2018. In questa, era stato nominato un nuovo consiglio di amministrazione in cui Innocenzi era stato nominato amministratore delegato succedendo a Paolo Fiorentino. 

Eunomia Utp: cosa dice lo Statuto

Nello statuto di Eunomia, depositato presso il Registro delle Imprese, si legge che l’oggetto sociale dell’impresa riguarda “l’assunzione di interessenze e/o partecipazioni in altre società (…) aventi a oggetto attività industriale, commerciale, immobiliare, finanziaria o di servizio”.

Nonostante dunque il suo campo di operatività appaia vago nella descrizione, l’acronimo utp fa però chiaramente riferimento a una classificazione che viene utilizzata per i crediti deteriorati. Si tratta degli “Unlikely-to-pay”, ovvero le inadempienze improbabile.

Facile dunque presumere che al centro del business di questa nuova società via l’acquisto di tutti quei prestiti che per gli istituti di credito risultano difficilmente recuperabili. Un problema con cui si era confrontata la stessa banca Carige nel periodo in cui tre fondatori di Eunomia erano nel Cda.

La banca infatti aveva concentrato il suo raggio d’azione per provare a smaltire i crediti deteriorati che si ritrovavano dentro. Tra questi vi erano i Non Performing Loan, conosciuto anche con la denominazione di npl, e gli utp. 

Eunomia Utp: tra i soci anche Marino arin ex Unicredit

D’altronde Modiano, nelle sue interviste più recenti, aveva dichiarato di star riflettendo su dei nuovi progetti legati agli utp.

Una questione che a suo parere andava però affrontata con un approccio totalmente diverso rispetto al passato. Eunomia Utp conta anche la partecipazione di Marino Marin. L’uomo ha ricoperto il ruolo di banchiere d’investimento presso Unicredit ed è stato fondatore della società finanziaria Mc Square. 

Eunomia Utp: consulenti della Boston Consulting Group per il piano industriale

I quattro azionisti possiede quote paritetiche, detenendo ognuno il 25 per cento della società. Modiano e Innocenzi sono inoltre co-azionisti della casa editrice Codice Edizione. Con questa, società della quale detengono il 10 per cento, hanno pubblicato di recente un libro intitolato “Appunti per il dopo – Le tensioni tra emergenza sanitaria e crisi economica”.

Al piano industriale di Eunomia stanno attualmente collaborando i consulenti della Boston Consulting Group. Si tratta della stessa società che aveva aiutato ed affiancato i tre ex commissari di Carige nel piano di salvataggio dell’istituto di credito ligure. Banca Carige sta infatti affrontando anche nel presente una fase di ristrutturazione molto complessa.

Leggi anche: Alitalia, emorragia di soldi pubblici e Newco che non decolla