La sfida ad Amazon Prime è lanciata! La grande distribuzione ha deciso di sfidare il colosso delle consegne a domicilio. Secondo quanto riferito, infatti, da Vox’s Recode citando più fonti anonime, Walmart si starebbe preparando a lanciare un servizio per competere con Amazon Prime.

 

Il progetto

Grazie al progetto pilota, che prenderà il via all’inizio del prossimo anno, i clienti potranno effettuare un ordine da un punto vendita locale e riceverlo tramite una delle auto autonome e completamente elettriche di Cruise. Tecnologia contact-free che di questi tempi non guasta e fa risparmiare tempo ai clienti. L’iniziativa che sarà avviata a Scottsdale, in Arizona, è stata fortemente voluta da Walmart dopo aver rilevato l’aumento dell’utilizzo dei servizi di consegna a domicilio durante la pandemia.

 

Combattere la crisi

La scelta del gruppo è ricaduta su Cruise che aveva precedentemente collaborato con la piattaforma DoorDash per le consegne di cibo a San Francisco, dove può testare i suoi veicoli driverless su strada. La società di guida autonoma ha già lavorato per gruppi alimentari di San Francisco per fornire prodotti a chi ne aveva bisogno durante la crisi pandemica, con circa 125mila consegne effettuate. “Siamo sempre alla ricerca di partner in linea con i nostri obiettivi – ha dichiarato il portavoce della catena commerciale Ray Wert – e uno di quelli di Walmart è arrivare a zero emissioni entro il 2040”.

 

Contesto chiave

Recode ha riferito all’inizio di quest’anno che Walmart intendeva lanciare il programma di iscrizione questa primavera. Ma il gigante della vendita al dettaglio sarebbe stato costretto a fermare i propri piani per via della pandemia di Covid-19 negli Stati Uniti. La pandemia ha potenziato le vendite online sia di Walmart che di Amazon, poiché le persone hanno cercato di evitare gli acquisti di persona.

 

Aspetti principali

Secondo l’articolo, il servizio Walmart + includerà consegne a domicilio di generi alimentari e prodotti nello stesso giorno e benefit come prezzi più bassi presso le pompe di benzina dei negozi Walmart.

Stando a quanto riferito, il servizio costerebbe 98 dollari all’anno, leggermente meno di Amazon Prime, che costa 119 dollari all’anno.

Le azioni Walmart sono salite del 6,2% raggiungendo i 126,26 dolari nelle negoziazioni afterhour a seguito dell’articolo. Si tratta del più grande rialzo in un giorno per il titolo negli ultimi tre mesi.

Secondo quanto riferito, anche una carta di credito Walmart + è già in lavorazione, anche se non sarà inclusa nella fase di debutto del servizio, così come “si preve di aggiungere componenti di intrattenimento video al programma di abbonamento”, riporta Recode .

Non è chiaro se Walmart + verrà lanciato inizialmente in una modalità limitata o partirà in quarta con un lancio in tutti gli Stati Uniti a luglio, ha riferito Recode. Un rappresentante di Walmart ha detto a Forbes martedì che la società non ha nulla da commentare.

 

Le collaborazioni

I clienti adorano il nostro servizio di consegna di generi alimentari“, ha detto Tom Ward ( Walmart SVP di Digital Operations) in un comunicato stampa. “Poiché le persone sono occupate nei loro lavori, o in esercitazioni di calcio o ancora in lezioni di ballo e programmi sociali. La nostra missione e fare di più per far risparmiare i nostri Clienti  rendendo ancora più facile per loro fare la spesa con i prezzi bassi di Walmart e ricevere la merce direttamente alla porta di casa.”

Per questo Walmart ha ampliato la collaborazione con aziende di consegna merce stringendo nuovi accordi con Point Pickup, Skipcart, AxleHire e Roadie per espandere il proprio programma di consegna di generi alimentari in quattro stati. La consegna di generi alimentari di Walmart è attualmente disponibile in più di 800 negozi e l’obiettivo è di arrivare a raddoppiare i punti vendita entro l’anno 2019.