La Cina rappresenta ormai un pilastro portante dell’intera economia mondiale dell’E-commerce.

Nonostante infatti venga ancora considerato un paese emergente in termini di sviluppo tecnologico, sono ormai anni che la nazione detiene diversi primati del settore. In Cina esistono 904 milioni di persone connesse a Internet.

In media, queste passano on line circa 31 ore alla settimana. Il tasso di penetrazione di internet nella popolazione è intorno al 64 per cento. Risulta inoltre, e questo è forse il dato più significativo, in aumento del 34 per cento rispetto allo scorso anno.

Per capire la reale portata di questi numeri, basti solo pensare che negli Stati Uniti le persone connesse a internet sono 312 milioni. 

Cina, i social media restano le piattaforme più utilizzate

Che uso fa di internet la popolazione cinese?

Dai dati a disposizione gli utenti tendono a trascorrere la maggior parte del tempo sui social media. Va però segnalato un nuovo trend nel paese. Risultano infatti in costante aumento la visualizzazione di brevi clip video tra i più giovani.

Un trend che ha permesso a Bilibili, un’azienda cinese molto simile a Youtube, di poter finalmente emergere sul mercato on line. Il primato lo detiene comunque ByteDance, l’azienda proprietario di Tik Tok. 

Cina, Alibaba re incontrastato dell’E-commerce

L’E-commerce rappresenta in questo momenti in Cina il 27 per cento delle vendite al dettaglio totali che vengono effettuate nella nazione. Una percentuale che pone il paese al primo posto della lista dei tassi di penetrazione del comparto. Ci si aspetta oltretutto che questo salga ulteriormente entro la fine dell’anno, superando il 30 per cento. 

Alibaba, in questo la società di E-commerce più forte in Cina,  detiene più del 60 per cento della quota di mercato totale del settore. Al suo attivo lo scorso anno, ha registrato circa 645 milioni di utenti sul sito.

Alibaba si serve principalmente di una piattaforma denominata “Third Party”. Tramite queste, consente agli imprenditori esterni di vendere i loro prodotti alla popolazione. Ed è interessante a questo proposito, evidenziare come i commercianti e venditori che si appoggiano alla compagnia per vendere, rappresentino una percentuale molto più grande di quella degli Stati Uniti. 

Cina, in espansione anche il settore del Food Delivery

Per quanto riguarda invece il settore del food delivery, bisogna registrare la rapida ascesa dell’azienda Meituan-Dianping. Questa infatti vanta al suo attivo 400 milioni di utenti in Cina.

Sempre per fare un confronto con l’America, e capire l’entità di questo numero, basti solo pensare che Gruhub negli Stati Uniti, serve soltanto 23 milioni di persone. L’azienda cinese oltretutto, non si occupa soltanto di servizio a domicilio. Negli anni ha infatti ampliato il suo business anche per quanto riguarda le prenotazioni alberghiere. 

Cina, pubblicità e gaming on line

Sul business della pubblicità on line, Baidu è in questo momento l’azienda di maggior successo. Detiene infatti il 65 per cento dell’intera quota di mercato. La concorrenza però inizia a farsi sentire. Sono diverse infatti le aziende in Cina che vogliono togliere questo monopolio a Baidu. Anche perché non bisogna dimenticare che , a differenza di quanto accade in Occidente, le app in Cina spesso incorporano un loro motore di ricerca. Baidu per rispondere a questo “assalto” ha infatti deciso di spostarsi sul mercato, investendo sempre di più nel settore dell’Intelligenza Artificiale. 

I videogiochi rappresentano ancora un asset importantissimo del mercato tecnologico cinese.

Nella nazione si stima infatti che esistano più di 600 milioni di gamer. L’azienda dominante, per quanto riguarda lo sviluppo e la distribuzione di videogiochi, è Tencent. Questa infatti detiene più del 55 per cento della quota del mercato.

Un’espansione molto rapida che ha convinto l’azienda a fare diversi investimenti per penetrare anche nel mercato internazionale.

Leggi anche: La nuova vita di Mike Tyson: aprire un “resort” della marijuana