Apple ha deciso di portare in tribunale l’azienda di intelligence israeliana NSO.

Una decisione che sta facendo il giro del mondo e che preannuncia una causa giudiziaria che resterà nella storia. NSO è un’azienda controllata dal governo israeliano nata con lo scopo di spiare i terroristi mediante il controllo e tracciamento informatico. 

Apple accusa NSO di aver utilizzato in modo illegale uno spyware di nome Pegasus

La società di Cupertino ha preso questa decisione accusando la società di intelligence israeliana di aver utilizzato in modo illegale Pegasus. Si tratta di un software che si installa nei dispositivi iOS e Android e che secondo Apple, ha spiato diversi utenti sul territorio statunitense. Un vero e proprio Spyware che permette di estrarre nei dispositivi in cui penetra tutto quello che sta dentro uno smartphone. Foto, video, immagini, messaggi di testo. E da qui nasce la causa che Apple ha deciso di intentare. 

Apple, lo scopo è fare in modo NSO non utilizzi i software dell’azienda di Cupertino

Il colosso americano vuole adesso, secondo le sue motivazioni, impedire che questi abusi informatici continuino. E ha dunque deciso di agire per vie legali affinché NSO non possa più utilizzare nessun software prodotto dall’azienda di Cupertino.

La causa intentata dal colosso tecnologico californiano non è la prima con cui la società di intelligence israeliana si ritrova a fare i conti. Nel 2019 infatti anche Facebook aveva deciso di fare causa a NSO, con una motivazione molto simile. La società di Google accusò l’azienda israeliana di aver spiato illegalmente circa 1.400 utenti. E lo aveva fatto entrando ed estraendo illegalmente i dati di WhatsApp, la piattaforma di messaggistica di Zuckerberg. 

Il governo Usa ha inserito NSO nella sua black list

E lo stesso ha per certi versi fatto il governo statunitense a inizio novembre. Questi infatti ha inserito NSO in una black list. Il riferimento è alla lista di tutte quelle aziende che non possono più acquistare prodotti tecnologici americani perché considerate pericolose per la sicurezza nazionale.

NSO è una società di intelligence fondata nel 2010, e già dopo pochissimi anni il suo ruolo e le sue funzioni sono state oggetto di discussione da parte della comunità internazionale. Le accuse, infatti, su un utilizzo indebito dello spionaggio sono arrivate già dai primissimi anni dalla sua fondazione. NSO è stata ad esempio più volte accusata di utilizzare i suoi sistemi di sorveglianza anche per spiare i cittadini. 

Apple ha rinnovato il contratto di locazione in Israele del suo dipartimento di ricerca e sviluppo

 

La causa che Apple ha deciso di intentare contro questa azienda, arriva in un momento di grandi accordi e investimenti che si stanno facendo in Israele. Apple infatti ha appena firmato un nuovo accordo per continuare a finanziare il suo centro di ricerca e sviluppo che ha sede a Herzliya Pituach. 

Leggi anche: Unicredit, presentata la lista del nuovo Cda: c’è anche l’ex ministro Padoan

Il contratto di locazione dell’intera struttura è stato infatti rinnovato pe altri sette anni. Il primo ufficio era stato aperto nella nazione nel 2015.