Alla fine del 2020 il settore immobiliare globale, il cosiddetto Real Estate, si confronta con le conseguenze della pandemia. Da febbraio 2020 i prezzi degli immobili commerciali sono diminuiti del 10%, come calcolato dal Green Street Commercial Property Price Index. Allo stesso modo, nel periodo da settembre 2019 a settembre 2020, i rendimenti dell’Indice immobiliare NCREIF sono diminuiti del 2,22%.

 

Innovazione

La notizia più importante però riguarda la nascita di molte startup che hanno deciso di fare innovazione nel settore immobiliare. 

Tra le le 50 semifinaliste del PropTech StartUp & Scaleup Europe Awards, l’iniziativa nata con il supporto della commissione Europea e del network delle varie associazioni nazionali del proptech per dare supporto alle idee più innovative, è presente un’impresa italiana, la genovese Colouree.

 

Che cos’è il real estate?

Il real estate è l’immobile, il terreno o l’insieme a eventuali miglioramenti permanenti collegati alla terra, sia naturali che fatti dall’uomo, tra cui acqua, alberi, minerali, edifici, case, recinzioni e ponti. Il real state è una forma di proprietĂ  immobiliare. Si differenzia dalla proprietĂ  personale, che sono cose non permanentemente attaccate alla terra, come veicoli, barche, gioielli, mobili e attrezzature agricole.

 

Il riconoscimento

Il PropTech StartUp & Scaleup Europe Awards, oggi alla sua seconda edizione, è stato lanciato nel 2019 a Bruxelles da PropTech House il network delle associazioni PropTech europee e sostenuto e promosso dalla Commissione Europea e dalla Fondazione Finnova, dal presidente del Parlamento Europeo, dal presidente del Comitato delle Regioni, dal vicepresidente del Comitato Economico e Sociale e da diversi membri del Parlamento Europeo.

La mission

Mission di PropTech House è quella di fungere da collegamento con la Commissione Europea, aumentare la collaborazione transfrontaliera, facilitare l’accesso ai finanziamenti UE, armonizzare il frammentato mercato europeo del PropTech e creare un quadro giuridico adatto alle nuove tecnologie e anche un quadro che favorisca l’innovazione per i professionisti del real estate.

 

I principali trend del Corporate Real Estate

 Future Fit enterprise. Le aziende cha guardano al futuro considerano l’immobiliare come una leva per ampliare gli obiettivi aziendali

  • Digital imperative. Nei prossimi 3 anni la tecnologia sarĂ  tra le principali voci di investimento delle corporate.
  • Inclusive workplace. Una filosofia aziendale inclusiva porta innovazione, creativitĂ  e risultati. Un ambiente inclusivo massimizza il coinvolgimento dei dipendenti e porta benefici sia ai lavoratori che all’azienda. 
  • Human performance. Creare un ambiente nel quale le persone possano crescere a livello umano e professionale per migliore le prestazioni dei dipendenti.
  • Flex. Spazi di lavoro agili e flessibili: oggi, il 28% dei dipendenti lavora giĂ  in modo flessibile mentre il 50% desidera che la propria azienda offra opzioni di lavoro piĂą flessibili.
  • Urban futures. Le cittĂ  sono in continua evoluzione. Nuovi driver dello sviluppo urbano stanno emergendo e nuove cittĂ  aspirano alla leadership.
  • Responsible enterprise. Imprese costruite su rapporti di reciproca fiducia e trasparenza che coinvolgono investitori, dipendenti e clienti/consumatori con una crescente attenzione alla responsabilitĂ  aziendale.
  • Collaborative ecosystem. Si parla della capacitĂ  di creare network e di costruire una rete di collaboratori per guidare il cambiamento. L’aspetto immobiliare può diventare un potente attivatore di innovazione all’interno dell’azienda.
  • Metrics that matter. La misurazione delle prestazioni si estenderĂ  a nuovi campi mentre gli indicatori tradizionali di performance continueranno ad evolversi.
  • Space activation. Creare spazi vitali e un senso di comunitĂ  attraverso i servizi e l’attenzione alla persona: i servizi sono la leva che permette di attirare e trattenere i talenti, aumentare la produttivitĂ  e la soddisfazione dei dipendenti creando un clima di comunitĂ .