Nelle scorse settimane, Tesla, la casa automobilistica fondata da Elon Musk, ha registrato nel primo trimestre il miglior risultato commerciale di sempre.

Una perfomance impressionante, che potrebbe persino far diventare il visionario progetto di Elon Musk, al quale nessuno ha mai creduto fino in fondo,  il cigno nero del settore automobilistico.

Con questi risultato infatti, Tesla potrebbe aver cambiato per sempre il mondo delle autovetture.

A partire da adesso infatti, tutti i suoi concorrenti potrebbero essere costretti a ripartire da zero per quanto riguarda l’idea stessa di cosa sia un’automobile. 

In tutto il mondo infatti, sono state vendute 88.400 vetture. Ma il dato più impressionante in tal senso, riguarda le vendite nel mercato cinese, che sta ancora scontando i profondi danni economici che ha subito a causa dell’epidemia di coronavirus. 

Soltanto nel mese di Marzo infatti, nello stato asiatico, sono state vendute oltre diecimila vetture.

E sempre Marzo, è stato il mese in cui il marchio di Elon Musk ha registrato il maggior numero di vendite nella sua storia.

Numeri che si pongono in forte contrasto con tutto il resto del settore, che al momento, anche a causa dell’emergenza Covid-19, ha registrato perdite tra tutte le case costruttrici.

La domanda è dunque spontanea. Com’è riuscita Tesla a imporsi sul mercato in questo modo, in un momento storico in cui non c’è settore economico che non sia in difficoltà?

I motivi che hanno portato Tesla a questo successo

In realtà, i motivi e le mosse commerciali che hanno portato Elon Musk a raggiungere questo traguardo non sono così difficili da rintracciare

Innanzitutto Tesla, ormai da qualche mese ha deciso di portare l’intera vendita delle sue vetture sul mercato on line, eliminando di fatto le concessionarie fisiche. Una scelta praticamente unica nel settore automobilistico.

Tesla.com è stato poi progettato, sotto il profilo del marketing, alla perfezione.  

Innanzitutto una volta entrati nel sito, la prima preoccupazione di Tesla non è quella di portare l’utente all’acquisto, ma di illustrare le caratteristiche delle sue vetture in modo semplice ma approfondito. 

Una volta completato questo passaggio, la facilità con cui si può acquistare un’auto della casa produttrice è semplicemente disarmante.

Niente più concessionari, le auto di Elon Musk si acquistano solo online

Nel momento in cui l’utente si convince e opta per l’acquisto, Tesla gli mette a disposizione un sistema di consegna che funziona tramite una semplice App.

L’auto verrà consegnata in un punto concordato tra l’acquirente e la casa produttrice.  A quel punto al consumatore sono concessi sette giorni per provarla e testarne la reale qualità. 

Certo, al momento i tempi di attesa per la consegna sono ancora molto lunghi, e i modelli disponibili sono pochi e lasciano al cliente quasi nessuna possibilità di scelta nella personalizzazione.

Ma è facile pensare che a Tesla occorra semplicemente del tempo per sopperire a queste mancanze.

E in ogni caso, questi “difetti”, non hanno impedito a Elon Musk di raggiungere un risultato incredibile, in un momento in cui tutto il settore automobilistico sta soffrendo fortemente la crisi. 

Elon Musk è stato il primo a credere nei motori elettrici

Un’altro dei motivi risiede nel fatto che Tesla è stata forse la prima casa produttrice a credere con una fiducia totale nel mercato delle auto elettriche.

E adesso sta raccogliendo i frutti di questo, perché l’attenzione delle persone verso questo tipo di vetture “ecologiche” sta raggiungendo ormai da mesi numeri sempre più grandi.  

Basti solo pensare che, nei primi due mesi dell’anno, in Italia l’immatricolazione di auto elettriche è aumentata del 900 per cento.

Un numero così grande, che non può che aprire a una svolta epocale nel settore automobilistico, e di cui il progetto di Elon Musk sembra ormai essere il precursore indiscusso. 

Un altro aspetto da non trascurare, è che nonostante i pochi modelli disponibili, Tesla produce delle auto bellissime che non hanno nulla da invidiare a quelle delle più rinomate case costruttrici come Lamborghini o Ferrari.

Anche perché, proprio come questa tipologia di vetture, i motori elettrici di Tesla sono in grado di far provare all’utente l’ebbrezza di arrivare da 0 a 100 chilometri orari in 2,4 secondi.

Senza dimenticare infine, che la tecnologia presente a bordo delle autovetture può competere e forse rivelarsi anche più avanzata, di qualunque anche altro veicolo esistente al mondo. 

Elon Musk potrebbe aver cambiato per sempre il settore automobilistico

Due mesi sono pochi per esprimersi in giudizi netti, su quello che per lungo tempo è stato un progetto contraddittorio, che  ha registrato perdite notevoli, e che in alcuni periodi sembrava davvero vicino al fallimento.

Eppure l’impressione è che anche stavolta, come fu ad esempio nel caso di SpaceX, l’incredibile capacità di manageriale di Elon Musk, che combina una grande competenza con una visione del futuro a tratti distopica, abbia di nuovo colto nel segno.

E se queste vendite si riconfermano nel tempo, ci troviamo di fronte a una casa costruttrice che ha appena scritto la storia nel settore. 

LEGGI ANCHE