Nasce l’alleanza tra Volvo Group e Daimler Truck AG per la realizzazione di camion a idrogeno.  I due colossi dei veicoli commerciali hanno recentemente annunciato la loro joint venture per dar vita a “Cellcentric”. L’obiettivo è accelerare sull’utilizzo di celle a combustibile a base di idrogeno per autocarri. L’ambizione? Far diventare Cellcentric una delle più grandi produzioni in serie pianificate di sistemi di celle a combustibile in Europa. Ora partiranno le fasi di studio e ricerche: il passaggio dalla teoria alla pratica dovrebbe avvenire nel 2025. A tal proposito, Martin Daum, CEO di Daimler Truck AG, e Martin Lundstedt, CEO di Volvo Group, chiedono all’Unione Europea un “quadro politico armonizzato sull’idrogeno”. Proprio per supportare la tecnologia Cellcentric, affinché possa diventare una soluzione commerciale praticabile.

Daimler, Volvo e l’idrogeno

Stando agli obiettivi di Daimler e Volvo, i camion elettrici a batteria e quelli a celle a combustibile a idrogeno si completeranno a vicenda. A seconda del tipo d’utilizzo. La potenza della batteria sarà fondamentale per carichi inferiori e per distanze più brevi. L’alimentazione a celle a combustibile tenderà ad essere l’opzione preferita per carichi più pesanti e distanze maggiori. Martin Daum è chiaro: “I camion elettrici a celle a combustibile alimentati a idrogeno saranno fondamentali per consentire il trasporto a emissioni zero in futuro. In combinazione con azionamenti puramente elettrici a batteria, ci consente di offrire ai nostri clienti le migliori opzioni di veicoli realmente neutri in termini di anidride carbonica a livello locale, a seconda dell’applicazione”.

Cellcentric

In parole povere, Cellcentric sarà il nuovo hub dedicato allo sviluppo di sistemi ad idrogeno. Nell’attesa dello sviluppo dell’infrastruttura, sono stati già avviati alcuni test pre serie presso lo stabilimento di Esslingen, vicino a Stoccarda. Nonostante la nuova alleanza, tutte le attività dei due grandi marchi resteranno separate e distinte in quanto i due produttori rimangono in competizione sul mercato dei veicoli commerciali. Le campagne di sviluppo e diffusione dei prodotti saranno svolte in maniera del tutto indipendente. Il CEO di Volvo, Martin Lundstedt, CEO del Gruppo Volvo, rivela che “La nostra ambizione è raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi ‘emissioni zero’ entro il 2050. Siamo convinti che la tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno possa svolgere un ruolo essenziale per raggiungere questo traguardo”.

Idrogeno e decarbonizzazione

Le prime reazioni sul mercato non si sono fatte attendere. I principali produttori di autocarri in Europa, supportati anche da Daimler Truck AG e dal Gruppo Volvo, chiedono la creazione di circa 300 stazioni di rifornimento di idrogeno ad alte prestazioni adatte per veicoli pesanti entro il 2025. Oltre alla realizzazione di altre 1.000 stazioni di rifornimento di idrogeno “classiche”, sempre entro il 2025 in Europa. “Questa iniziativa congiunta, che utilizza l’idrogeno come vettore di elettricità verde per alimentare i camion elettrici nelle operazioni a lungo raggio, è una parte importante della decarbonizzazione del trasporto su strada”, spiegano le due aziende.