Copertura “D&O”. Tutela del patrimonio personale dei vertici aziendali

Tra i rischi maggiori d’impresa vi sono quelli relativi alle controversie che possono coinvolgere direttamente i vertici e dirigenti aziendali. 

Se qualche anno fa erano solo i manager delle grandi aziende quotate a doversi preoccupare di eventuali contenziosi, oggi il ventaglio delle responsabilità si è allargato notevolmente. Soprattutto per quanto concerne la propria persona. E’ evidente il rischio che corrono le piccole e medie imprese laddove dovesse esserci un coinvolgimento in prima persona del titolare e del Consiglio di amministrazione.

Pericoli legati addirittura alla sopravvivenza stessa dell’azienda. Insomma, le figure apicali delle società nel mondo imprenditoriale sono sempre più gravate da doveri e – al tempo stesso – devono rispondere direttamente, anche con il patrimonio personale, per eventuali comportamenti illeciti e risarcimenti danni.

La Copertura “D&O”, Directors & Officers

Da un punto di vista assicurativo bisogna fare affidamento sulla cosiddetta “D&O”, Directors & Officers. Uno “scudo”, a coperture di dirigenti ed amministratori. A differenza della Tutela Legale che copre esclusivamente le spese sostenute per la difesa dal danno, la D&O va a copertura del danno stesso. 

Ti potrebbe interessare leggere anche Tutela legale: una polizza assicurativa indispensabile

A fronte delle crescenti responsabilità che gravano sulle figure apicali delle società, l’assicurazione D&O permette anche alle piccole e medie imprese di tutelare il patrimonio personale di amministratori, direttori e procuratori.

La polizza D&O risponde in caso sia imputata non solo la responsabilità aziendale, ma anche quella personale ed economica dell’amministratore.

Da un punto di vista legale, la polizza D&O è contratta dall’azienda e assicura le seguenti figure:

– il Presidente ed il Vice Presidente;
– i Consiglieri d’Amministrazione;
– gli Amministratori di fatto;
– i Dirigenti ed i Sindaci;
– i membri del Consiglio di Sorveglianza.

Tra i tutelati vi sono anchei membri dell’Organismo speciale di vigilanza (D.Lgs. 231/01), il Responsabile della sicurezza (D.Lgs. 81/08), il Responsabile del trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196/03),  il Data Protection Officer (Reg Europeo UE /2016 /796), il membro dell’internal audit, il Risk Manager e il Shadow – Director (l’Amministratore occulto).

Copertura D&O: Le tutele per dipendenti con funzioni manageriali

La legge consente di tutelare ogni dipendente della società con funzioni manageriali o di supervisione o che rivesta una carica direttiva esterna. E ancora: chi compie un atto dannoso relativo ad una funzione assicurata, ad esempio in relazione ad un sinistro di lavoro o nel quale il dipendente è co-imputato, o ancora per un sinistro nel quale si contesti a tale dipendente di essere responsabile quale amministratore di fatto di una società. Fin qui ciò che copre la polizza.

Cosa non copre la D&O?

Esistono casistiche che non sono garantite dalla D&O. Tra queste, vanno ricordati gli eventi dolosi, tali da far derivare agli assicurati o ad altri un illecito profitto; la concorrenza sleale. Sono anche escluse le perdite patrimoniali conseguenti a comportamenti posti in essere successivamente: al verificarsi di una causa di scioglimento della società o alla richiesta di ammissione ad una procedura concorsuale; all’attivazione di un’azione di responsabilità nei confronti degli assicurati; alla promozione di una denuncia al Tribunale per gravi irregolarità nella gestione delle polizze D&O.

Altra questione: anche la polizza D&O prevede usualmente scoperti e franchigie a carico dell’assicurato che possono essere eliminati, per i profili dal rischio meno elevato, con un sovrappremio. Inoltre, tale copertura consente di coprire gli assicurati per richieste di risarcimento pervenute sino a 5 anni dopo la cessazione dell’incarico, sempre limitatamente a comportamenti colposi posti in essere durante il periodo di vigenza della polizza, purché la società abbia rinnovato la polizza nelle correlate annualità.

Fare la differenza

Insomma, è evidente che la copertura assicurativa D&O può davvero fare la differenza per le aziende e tutti coloro che ci lavorano.

In tal senso, diventa fondamentale la scelta, da parte dell’impresa coinvolta, della compagnia assicurativa, avvalendosi di un partner solido è strategico.

E’ qui che subentrano le competenze di consulenti di provata esperienza come i professionisti del Gruppo ValorImpresa nelle aree Insurance e Advisoring, esperti e attenti nell’offrire un supporto mirato e ragionato agli imprenditori nelle scelte fondanti della loro attività.