Microsoft si riprende lo scettro e supera Apple, la sua diretta concorrente.

Con un valore di mercato pari a 2430 miliardi di dollari, contro i 2430 registrati dalla Apple, la multinazionale di Bill Gates diventa nuovamente l’azienda più ricca del mondo. A pesare su questo sorpasso sono stati gli ultimi trimestri che si sono rivelati particolarmente deludenti per l’azienda di Cupertino.

Una crisi quella di Apple commentata di recente dall’amministratore delegato Tim Cook. 

Secondo Cook, il sorpasso di Microsoft è dovuto alla crisi dei chip

L’uomo infatti ha spiegato che la crisi dei chip ha colpito pesantemente l’azienda. In particolar modo, Cook ha parlato delle difficoltà di continuare a produrre Iphone nel sud est asiatico, sia per la carenza di chip ma anche per le limitazioni provocate dalla pandemia. In tutto, l’ad di Apple ha spiegato che la crisi planetaria dei semiconduttori è costata ad Apple fino ad adesso, quasi sei miliardi di dollari.

Una crisi di cui Microsoft non sembra però aver risentito. Ha inciso sicuramente il cospicuo aumento di Microsoft sugli investimenti in cloud computing che rappresentano adesso il 20 per cento della quota di mercato. Davanti, soltanto Amazon: l’azienda di Jeff Bezos detiene infatti il doppio della quota pari al 40 per cento. Il sorpasso di Microsoft ha danneggiato Apple anche in borsa. 

Dopo il sorpasso Apple ha perso il 3 per cento in borsa sui titoli

Dopo l’annuncio infatti, la multinazionale di Cupertino ha perso oltre il 3 per cento a Wall Street. Questo però non deve far pensare che siamo necessariamente di fronte all’inizio della crisi per Apple. Rimane pur sempre in primo luogo la prima azienda ad aver superato una capitalizzazione di mille miliardi. E non è la prima volta che l’azienda di Bill Gates sorpassa Apple per poi magari ritornare secondo nell’arco di poco tempo. Era già accaduto ad esempio nel 2020, dopo l’uscita del nuovo aggiornamento di Windows, il primo a distanza di cinque anni dall’ultimo. Molti investitori credono però che questo per Microsoft sia solo l’inizio di una rinascita annunciata da tempo. 

A Wall Street Microsoft è diventata il “Tom Brady dei titoli tecnologici”

Al punto che alcuni ritengono che ormai Microsoft sia diventata “il Tom Brady dei titoli tecnologici”. E subito dopo questo storico sorpasso in borsa, la multinazionale di Gates ha dato due annunci molto importanti. Il primo riguarda l’acquisizione di Two Hat.

Si tratta di un’azienda che si occupa di produrre dei software muniti di intelligenza artificiale. Il loro scopo è quello di moderare i contenuti pubblicati sulle community. Microsoft è dunque passata dall’essere un semplice cliente della start up a diventarne proprietario. 

Microsoft annuncia la collaborazione con SEGA che avrà accesso alla tecnologia Azure

È stata poi annunciata un’altra collaborazione molto importante che riguarda il mondo dei videogiochi. Microsoft ha infatti annunciato un’alleanza strategica con SEGA. Chi ha vissuto negli anni novanta non può non ricordare il nome della storica casa produttrici di tantissimi giochi di successo.

La partnership con Microsoft aiuterà SEGA nel suo nuovo piano di investimenti chiamato Super Games. Si tratta di una nuova mossa dell’azienda per proiettarsi nel futuro e propone dei videogiochi innovativi ai consumatori. Senza contare che SEGA avrà adesso accesso alla tecnologia Azure. Anche se va precisato che al momento non ha annunciato la creazione di nessun videogioco che sfrutti questa tecnologia. Nell’accordo viene però specificato che il brand Xbox non sarà al momento coinvolto in alcun modo. 

Leggi anche: Così Microsoft intende connettere qualsiasi dispositivo

E questo significa che per il momento Microsoft non ha intenzione di creare videogiochi in esclusiva sulla console di proprietà insieme alla storica azienda produttrice. La speranza adesso è che questa collaborazione ricalchi il successo di quella che ha portato Sony e Microsoft ad allearsi per il Cloud. Una mossa che ha contribuito in modo decisivo al recente sorpasso su Apple.